Confindustria Livorno Massa Carrara
News
Energia
Login
Esci

Bolletta elettrica: a luglio arriva la batosta!

Brusco aumento dei costi di dispacciamento: l'Autorità avvia un'indagine

 

L’AEEG, a seguito della Del. 354/2016/R/EEL, ha aggiornato le tariffe di Maggior Tutela per il terzo trimestre 2016 prevedendo un incremento della componente dispacciamento di circa 10 euro a MW/h.

Dato il crescente costo della gestione del dispacciamento registrato nei mesi scorsi sul territorio italiano è altamente prevedibile che a partire dal 1° luglio 2016 anche Terna aggiorni la sua componente (art. 44 Delibera 111/06) di un importo equivalente determinando quindi, anche per il mercato libero e le aziende, un sensibile aumento dei costi passanti.

Il forte ’aumento è stato determinato da una situazione anomala generata da alcune Centrali (Unità di Produzione) che partecipano al Mercato del Dispacciamento (MSD); queste per garantirsi prezzi molto alti nel secondario Mercato del Dispacciamento, hanno limitato le proprie offerte nei mercati precedenti, (quelli infragiornalieri), riuscendo a spuntare prezzi considerevolmente più elevati nel primo, dove opera Terna che è stata costretta a comprare a prezzi elevati per effetto della mancanza di offerta nei mercati precedenti (MGP e Infragiornalieri).

Le Centrali a cui maggiormente viene addebitato questo comportamento appartengono a due Produttori primari sul mercato nazionale, ma è presumibile che questo meccanismo ben conosciuto sia stato utilizzato anche dagli altri grandi produttori e/o utenti del dispacciamento per le unità di produzione.

A causa di queste anomalie di mercato si rilevano anche comportamenti commerciali molto aggressivi da parte di alcuni grandi operatori nel presentare offerte ai consumatori anomale e addirittura inferiori al costo dell’energia all’ingrosso. Consumatori che sono i primi a pagare questo improvviso e notevole aumento della componente di addebito di Terna.

Confindustria, attraverso la Federazione dei Consorzi ha presentato formali contestazioni per la situazione che si è creata.

Anche l’Autorità è intervenuta, ed ha avviato con Delibera 342/2016/E/EEL del 26 giugno 2016 un procedimento “per l’adozione tempestiva di misure prescrittive e la valutazione di potenziali abusi nel mercato all’ingrosso dell’energia elettrica”.

È nostra opinione che il sistema di sbilanciamento del mercato elettrico per come è stato concepito continuerà a portare questi squilibri. 

Per ulteriori informazioni potete contattare il numero: 0586/263003


Argomenti
Condividi

Altri articoli di Energia

News Correlate

Eventi Correlati

Scopri anche...

Aziende che si occupano di

Finanza

    
Confindustria

CONFINDUSTRIA
LIVORNO
MASSA CARRARA
Via Roma, 54
57126 Livorno

Network di Sistema

Ance Massa
Disponibile su:
UP