Confindustria Livorno Massa Carrara
News
Ufficio Stampa
Login
Esci

Confindustria lancia la sfida del marmo di Carrara: crescita condivisa per rilanciare un brand del made in Italy

 

 

Comunicato stampa

Confindustria lancia la sfida del marmo di Carrara:

crescita condivisa per rilanciare un brand del made in Italy

Marmo di Carrara. Si volta pagina. Con la presentazione del bilancio di sostenibilità si segna un punto di svolta nelle scelte e nella filosofia operativa del distretto produttivo che vanta uno dei prodotti più ineguagliabili del made in Italy, anche per attenuare incomprensioni con il territorio e le comunità nei quali questo prodotto ha origine.

Nasce da questa considerazione il progetto di rilancio lanciato da Confindustria Livorno Massa Carrara e dagli industriali del settore lapideo di Massa Carrara che da oggi “mettono le carte in tavola”, attraverso un’operazione di trasparenza affidata ad ALTIS, Alta Scuola Imprese e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; operazione finalizzata al raggiungimento di almeno tre risultati: erodere i luoghi comuni che negli anni hanno deteriorato l’immagine dell’industria lapidea; costruire un dialogo permanente basato sui dati e sui fatti con la comunità e le istituzioni locali; sostenere quest’azione con massicci investimenti in tecnologia mirati in particolare (anche attraverso il riuso intelligente dei prodotti di scarto di cave e segherie) a incrementare in modo decisivo gli standard di compatibilità ambientale e sicurezza; rilanciare, attraverso la condivisione coesa, della comunità locale, l’eccezionale valore aggiunto del brand marmo di Carrara sui mercati internazionali.

Ecco alcuni dati:

“Per anni, tutti, noi per primi, ci siamo cullati nell’idea che il marmo non solo fosse, ma fosse anche percepito come la ragione di esistere, la motivazione principale della nostra comunità estesa. Ci siamo anche cullati – sottolinea Erich Lucchetti, presidente della Delegazione di Massa Carrara - nell’idea che nelle vene del marmo fosse tracciato il passato, il presente e il futuro di questo nostro territorio, pensando ancora che il marmo di Carrara fosse la motivazione tangibile di un orgoglio comune. Non ci siamo accorti che la scarsa conoscenza e anche la carente capacità di parlare, raccontare, condividere stava creando una frattura innaturale fra le aziende, gli operatori, i lavoratori che di marmo e nel marmo vivono, e gli altri. Il silenzio si è trasformato in difetto di conoscenza, per poi diventare man mano scollamento, incomprensione, astio, contrapposizione”.

“È una giornata importante - afferma Alberto Ricci, presidente di Confindustria Livorno Massa Carrara - anche per Confindustria, poiché anche qui a Massa, attraverso lo strumento del Bilancio di Sostenibilità, vogliamo documentare che lo sviluppo, la crescita e l'occupazione sono il prodotto di un'alleanza forte dei territori, dove il valore sociale dell'impresa è riconosciuto come patrimonio comune. Questa è la strada nuova per la reindustrializzazione e la ripresa".

 

Carrara, 11 luglio 2017


Argomenti
Condividi

Altri articoli di Ufficio Stampa

News Correlate

Eventi Correlati

Aziende che si occupano di

Lapideo

    
Confindustria

CONFINDUSTRIA
LIVORNO
MASSA CARRARA
Via Roma, 54
57126 Livorno

Network di Sistema

Ance Massa
Disponibile su:
UP